Assistenza domiciliare

Poter tornare subito a casa fin dalle prime ore dopo il parto, favorisce molte donne e uomini ad entrare sin da subito in relazione con il nuovo nato. Il tempo della quarantena, soprattutto il tempo dei primi giorni, vissuto in stretta vicinanza e in un ambiente familiare come la propria casa, consente alla mamma e al suo bambino di iniziare a conoscersi senza fretta, nel rispetto dei tempi di ciascuno.
E’ questo un periodo privilegiato, un po’ speciale, durante il quale le donne e i piccoli chiedono solo di essere lasciati in uno stato di pace, uno vicino all’altro, senza la preoccupazione del quotidiano, senza interferenze esterne.
La cura richiama cura. Se desiderio profondo della donna è quello di viversi dentro a quel processo circolare che vede la donna ed il suo bambino fatti uno per l’altro, desiderio dell’uomo è di tenere dentro di sé, nel cuore e nella mente, la coppia madre-bambino, guardandola con grande cura e benevolenza.
Ma il parto è ancora vicinissimo: le donne chiedono di venire rassicurate sullo stato di benessere loro e del loro piccolo. Una dimissione precoce, o comunque i primi giorni a casa, diventano gestibili con più serenità e con un rafforzarsi delle competenze materne se è possibile contare anche sull’aiuto di operatori che prestano servizio a domicilio.

L’assistenza domiciliare ostetrica è per:

Le visite domiciliari sono su appuntamento e si richiedono in segreteria.